podofobia-psicologo-Padova

Ultima modifica:

Fobie, paure irrazionali dovute a determinate situazioni od oggetti che limitano di molto la vita di una persona perché fonte di ansia e stress a livelli elevati.
Se parliamo di podofobia pensate che chi ne soffre evita di andare al mare per non vedere decine o centinaia d piedi, oppure alla difficoltà che può avere nel fare sesso.
Immaginatevi a farlo con i calzini e chiedere al vostro partner di fare altrettanto: non è proprio sensuale, giusto?

Le fobie purtroppo sono paure che in realtà sono la manifestazione di un disagio più profondo, un trauma infantile, un evento vissuto che ha lasciato conseguenze a livello inconscio, ed una persona fobica non fa altro che sfogare questo disagio su un oggetto o una situazione particolare.

L’ansia infatti, se è vero che se non gestita diventa un problema, in realtà è anche una nostra predisposizione psicosomatica, cioè il nostro corpo reagisce ad un stimolo, fa in modo che di fronte ad un possibile pericolo scatti in noi la paura, applicando una sorta di meccanismo di difesa.
Quando non riusciamo a controllare l’ansia, questo meccanismo si innesca inconsapevolmente anche per piccole cose o per paure appunto irrazionali come le fobie, trasmettendoci paure anche laddove non esistono “pericoli” e causando anche patologie correlate come ad esempio la gastrite psicosomatica.

Sommario dei contenuti dell’articolo:


Cos’è la podofobia?

Al contrario di quel che si pensi, la podofobia non è una fobia stranissima o rara, ma è invece una fobia specifica più comune del previsto e non è altro che la paura dei piedi, dei propri o anche di quelli degli altri, e va dal disgusto alla repulsione vera e propria.

Se ci pensate bene la fobia dei piedi non è una semplice paura come la paura dei ragni o la paura del buio, che anche se diventano fobie sono comunque affrontabili con alcuni accorgimenti, mentre la podofobia è piuttosto limitante.
Una persona fobica può allontanarsi da un insetto, può accendere la luce e ha paura del buio, ma non può allontanarsi dai propri piedi, e questo fa si che l’ansia causata sia perenne, costante, paurosa.

Podofobia, origine del significato:
La parola podofobia deriva dal greco “podos”, cioè piedi, mentre fobia significa paura, da qui il significato di paura dei piedi.

Chi soffre di podofobia non sopporta la vista dei piedi, ne ha paura, non sopporta che gli altri guardino o tocchino i loro piedi, a volte non vuole neanche che si pronunci la parola “piedi”, e questa fobia, quando raggiunge livelli di ansia e stress elevati, può arrivare addirittura a condizioni in cui il soggetto passa lunghi periodi con gli stessi calzini o addirittura non si toglie le scarpe.

Immaginate quindi che oltre ad un disagio psicologico, il problema diventa anche di natura igienico-sanitaria, in quanto si possono anche sviluppare funghi, allergie o altri problemi che la scarsa igiene può portare.


Fobia dei piedi, possibili cause

Come in molte fobie specifiche, l’unica certezza è che… non c’è certezza!
In effetti le cause della podofobia potrebbero essere diverse, proviamo a fare una brevissima sintesi di cosa potrebbe causare la paura dei piedi:

  • Traumi infantili
    Potrebbe, ad esempio, trattarsi dei ricordi vissuti ancora con rabbia dei calci ricevuti da parte da un genitore violento, e la vista dei piedi ancora gli porta ansia e paura.
  • Patologie mediche
    Problemi fisici o patologici ai piedi come fratture, borsiti dolorose o altri disturbi potrebbero essere causa di esperienze dolorose, e la paura di ripetere tali esperienze possono trasformarsi in podofobia.
  • Eredità familiare
    In questo caso, intendiamo sia cause genetiche, legate quindi al DNA familiare, ma anche a trasmissione familiare di paure e fobie.
    Classico l’esempio della mamma iperprotettiva che trasmette le proprie paure al figlio negandogli di formare una sua autostima.

In ogni caso, anche se scoprire la causa che ha portato un soggetto a soffrire di podofobia sarebbe importante, esso difficilmente ricorderà un evento o un momento saliente da cui è partita la sua paura dei piedi, per lui sembra che sia sempre esistita.

paura-dei-piedi-psicoterapeuta-Padova
Paura dei piedi, come affrontarla?


Sintomi di fobia dei piedi

La podofobia, nonostante alcune persone siano coscienti che essa sia una paura irrazionale, non riescono a trattenere e nascondere alcuni sintomi tipici anche di altre fobie.
Vediamo alcuni tipici sintomi fisici della paura dei piedi:

  • Ansia crescente
  • Sudorazione eccessiva
  • Tachicardia
  • Respiro affannato o palpitazioni
  • Vertigini
  • Sensazione di nausea

Esistono poi, oltre a questi sintomi, dei comportamenti tipici, dei sintomi comportamentali della podofobia:

  • Evitare discorsi che parlino di piedi, scarpe, ciabatte.
  • Tenere sempre i propri piedi coperti per nasconderli alla propria vista, anche d’estate.
  • Isolamento sociale, quando con la bella stagione molte persone, soprattutto donne, scoprono i piedi.
    Quest’ultimo comportamento può sfociare in fobia sociale.


Podofobia, trattamenti e cure

Il trattamento della fobia dei piedi ha un percorso simile a quello di altre fobie specifiche:

  • Trattamento con farmaci
  • Psicoterapia

Per il trattamento con i farmaci solitamente si ricorre a farmaci anti ansia, ma questi servono più che altro a contrastare i sintomi piuttosto che a curare la paura dei piedi.
Nel trattamento psicoterapeutico invece la podofobia si può affrontare con:

  • Psicoterapia cognitiva
    Si basa sul presupposto che vi sia una stretta relazione tra pensieri, emozioni e comportamenti.
  • Psicoterapia strategica
    Consiste in una strategia volta ad eliminare rapidamente ed in maniera efficace il problema invalidante del paziente.
  • Desensibilizzazione
    Affrontare una situazione stressante in modo graduale e consapevole.

Ricordiamoci che la caratteristica fondamentale delle fobie è che si basa su paure irrazionali, per cui per curare al meglio una persona fobica bisogna estirpare o modificare quei pensieri distorti ed errati che ne sono la causa.
Per questo motivo la psicoterapia è la migliore strada da seguire, a patto che siate seguiti da un professionista esperto psicoterapeuta.

Vuoi chiedermi qualcosa?

SCRIVIMI ADESSO

La tua privacy è al sicuro!
Il messaggio arriverà direttamente a me e risponderò io in persona.

Vuoi ricevere in anteprima i miei nuovi articoli?
Inserisci il tuo indirizzo email nella casella seguente

Potrebbe interessarti anche...

  1. Attacchi-di-panico-agorafobia
    20 Marzo, 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia il tuo commento