Terapia di coppia, come risolvere i problemi di coppia

come recuperare un rapporto in crisi

Come risolvere i problemi generati da una crisi di coppia è uno dei più importanti aspetti che troviamo nei matrimoni degli ultimi anni.
All’inizio la coppia funziona e tutto fila liscio, poi in maniera inaspettata arriva la crisi matrimoniale e si arriva ad odiare una persona che fino a poco tempo fa era la tua metà, ed ecco la vita di coppia in crisi.

Vediamo i punti che tratteremo in questo articolo:


Passato: rapporto di coppia basato sugli interessi famigliari

Nel passato la coppia si formava per interessi famigliari o di lavoro e le relazioni di coppia, in quanto tali, non erano riconosciute oltre la funzione riproduttiva o lavorativa.
I matrimoni erano combinati e non avevano importanza le scelte dei partner o i sentimenti dei rispettivi coniugi.

L’innamoramento non serviva, era un sentimento troppo fragile perché non sempre durava nel tempo e non c’era la sicurezza di aver scelto la persona giusta specialmente dal punto di vista sociale.

La vita di coppia, che ne garantisce la durata, non era nell’investimento emotivo dei due partner ma nel contratto economico e sociale che era stato fatto.


Presente: rapporto di coppia basato sull’amore

L’intimità e il rapporto di coppia basato sull’amore, dove è fondamentale la relazione tra i partner, diventa il nucleo di rottura del modello basato sugli interessi famigliari ed ecco quindi che arriva il conflitto di coppia.

La coppia non deve più puntare sulle alleanze parentali o le convenienze di una o dell’altra famiglia di origine e nemmeno nell’obiettivo di avere figli perché è la coppia stessa l’obiettivo principale.

Intimità, affettività e amore diventano i codici che dominano la vita di coppia.

Con questa evoluzione e con l’emancipazione femminile il rapporto di coppia cambia, si trasforma, diventa un vero rapporto tra due persone legato da sentimenti, e come tale è anche vulnerabile, più soggetto a crisi e problemi di coppia.

Già nei primi anni sessanta la giornalista e femminista Betty Friedan con il suo libro “La mistica della femminilità” capta i disagi che hanno le donne nel soddisfare l’ideale della casalinga e della ragazza della porta accanto.
La maggiore istruzione e le occasioni di lavoro delle donne hanno cambiato il rapporto di coppia in una modalità meno di fusione e più di rispetto per l’autonomia e i desideri femminili.


Crisi di coppia sintomi

In una relazione di coppia è quasi normale che arrivi la crisi di coppia e i sintomi del disagio devono fare i conti con due elementi della vita di coppia: con chi siamo stati e come abbiamo gestito il rapporto.

Spesso tendiamo a rigettare la persona e a preservare il metodo, cosicché finiamo per riversare nelle nuove relazioni di coppia le frustrazioni, i dolori e le colpe acquisite in precedenza.

Una crisi di coppia e le difficoltà di coppia che ne derivano, non sempre devono essere viste attraverso un aspetto totalmente negativo, ma come un aspetto sia della vita di coppia che del singolo individuo, che sta affrontando un cambiamento e un’opportunità di crescita.

Migliorare il rapporto di coppia è un lavoro fatto giorno per giorno cercando il benessere psicologico e fisico di entrambi dove l’ansia nel rapporto di coppia può essere risolto con il dialogo.

La crisi matrimoniale è quasi un passaggio obbligato per tutte le coppie, dove prima c’era la fase iniziale dell’innamoramento, poi quella della conoscenza dei limiti e difetti del partner, i litigi e i primi problemi coniugali.

Coppia in crisi, sintomi:

  1. Incomprensione di coppia è, forse, la situazione più penosa perché passa da un prima dove il dialogo era semplice a ora che le parole sembrano dette in un’altra lingua, lontana e estranea alla coppia.
  2. Mancanza di comunicazione nella coppia, che è la fase ancora più critica perché la coppia non si parla più.
  3. Mancanza di sesso, diventa il sintomo che chiude la parentesi degli altri due e che avverte la coppia che sta arrivando a un punto di non ritorno.


Dinamiche di una crisi di coppia

Spesso nelle dinamiche di una crisi di coppia intervengono vari fattori e anche persone esterne.
Una famiglia di origine troppo invadente può prendere il sopravvento e minare l’equilibrio e creare una crisi coniugale.

Una monotonia di coppia dove non c’è il coraggio di esprimere i propri desideri su ciò che ci piacerebbe fare, senza avere paura di deludere l’altro, può generare una incomprensione di coppia.

Se si lavora insieme, si vive insieme, si fanno le vacanze insieme e si frequentano insieme le stesse persone, c’è il grave rischio di morire di noia… insieme e creare conflitti di coppia.

Una sintonia di coppia non è necessariamente fare tutto insieme, non bisogna creare una coppia simbiotica come quella che si forma tra madre e figlio, perché anche la coppia adulta vuole la sua indipendenza.

Possessività e controllo eccessivi, gelosia, possono creare problemi coniugali che portano aggressività nella coppia.
Anche la nascita di un figlio può creare una crisi matrimoniale quando la madre si dedica solo al bambino trascurando il rapporto di coppia e la sessualità.
Anche Il tradimento, naturalmente, è un altro ostacolo che mina la complicità di coppia, e va sicuramente affrontato nella maniera migliore e più approfondita con una terapia di coppia.

La trasgressione è un tratto insito nella vita di coppia: può essere aggirata ma non eliminata, almeno nelle fantasie e per non tradire bisogna limitarsi pensando alle conseguenze che porterebbero a una crisi di coppia.


Crisi di coppia come superarla

Come superare una crisi di coppia è la prima e fondamentale domanda che si pongono i due partner per recuperare un rapporto in crisi.

Come recuperare un rapporto di coppia pone motivazioni diverse, ma per superarle bisogna avere anche la forza e la capacità di accettare le indispensabili trasformazioni che la coppia deve mettere in atto per recuperare un rapporto in crisi.

C’è la tendenza a ricercare le cause delle crisi di coppia all’esterno, mentre è importante valutare tutti gli aspetti anche quelli interni alla coppia per recuperare un rapporto che cambia e si evolve, inevitabilmente, con il passare del tempo.

Per superare una crisi di coppia dobbiamo guardarci internamente e non all’esterno, bisogna ricercare quell’attrazione reciproca che non è solo sessualità, ma una particolare alchimia che deve attuarsi nella coppia attraverso elementi che si attraggono.

La mediazione deve diventare lo strumento principale per come uscire da una crisi di coppia, e il primo passo è affrontare e accettare, senza tanta ansia, la crisi che potrebbe diventare il mezzo per formare una coppia nuova.

La sessualità può diventare terreno di scontro perché il sesso per la coppia è sinonimo di complicità e piacere da dare e da ricevere per recuperare un rapporto in crisi.

L’ansia e la paura combinano guai, perché portano a negare che c’è un’incomprensione di coppia e si cercano facili soluzioni, negando l’evidenza e così la crisi coniugale ritornerà più forte e pericolosa.


Terapia per problemi di coppia

Una buona terapia per problemi di coppia, secondo un recente studio si ottiene, anche, attraverso i benefici delle terme che gioverebbero al benessere del corpo e al desiderio sessuale.
Nello specifico, la migliore soluzione ai problemi delle coppie in crisi, ad un passo dal fallimento sarebbe proprio un rigenerante soggiorno alle terme.

Uno studio intitolato “Alle terme la coppia non scoppia” in collaborazione con il Centro Studi Aquardens, afferma i benefici delle terme.

Tale studio è stato condotto su un gruppo di 280 coppie italiane, sparse su tutto il territorio nazionale e dai risultati è emerso che:

  • Le terme, con il 32% sono l’ambiente prediletto dagli amanti stanchi o in crisi per ritrovare la sintonia di coppia, superando alberghi (22%) e agriturismi (17%);
  • Il ristorante e le tradizionali cenette intime ottengono il 15% delle preferenze, mentre la condivisione di luoghi più “svaganti” come il cinema e il teatro arriva al 12%;
  • Il weekend d’amore nelle case di villeggiatura o negli chalet di montagna è preferito dal 10% degli intervistati. Si posiziona infine come ultima scelta la visita di un museo per un’importante mostra con il 6% delle preferenze.

Per recuperare un rapporto, dunque, gli specialisti consigliano una vera e propria terapia a base di terme.

L’esperienza multisensoriale, la riscoperta di un ritmo di vita più disteso delle terme, può davvero restituire nuova linfa e armonia al rapporto a due.

Le terme mettono in moto i 5 sensi:

  • Il tatto è stimolato dai massaggi;
  • Il naso dai profumi e dai vapori che arrivano a toccare direttamente il cervello;
  • La pelle dalla temperatura dell’acqua;
  • L’udito dal suo scrosciare;
  • Il gusto dai sapori e dai vini che si accompagnano alle cure.

L’acqua dà ritmo, rallenta le frequenze, e dona sensazioni benefiche, di piacere che sicuramente si riflettono in modo decisivo nel benessere di due persone.

Terapia-per-le-coppie-in-crisi-le-terme

Le migliori terapie di coppia per ritrovare l’armonia perduta alle terme

  • Al primo posto, (32% delle preferenze) c’è il bagno a due nelle piscine di acqua termale dove la coppia può sperimentare un contatto diretto con la natura.
  • Il trattamento Kneipp è al secondo posto con il 26%. Questo trattamento consiste nel camminare su ciottoli di fiume dove si alternano immersioni in acqua calda e acqua fredda, arricchito dai benefici termali;
  • Mentre il percorso polisensoriale nell’acqua termale aromatizzata con profumi fiori ed essenze di frutta si piazza al terzo posto con il 18% di preferenze;
  • L’idroterapia in acque salso bromo iodiche segue con il 15%;
  • Al quinto posto si colloca il percorso in acqua salina dalle proprietà marine con 11% dei consensi.

Le terme sono una “terapia di coppia”, un gradevole iter psico-fisico che rappresenta uno tra i più efficaci trattamenti per le coppie in crisi.

Questo è un percorso dalle indiscusse proprietà benefiche per supportare gli aspetti psicoterapeutici durante i soggiorni, ed è un luogo dove il corpo può entrare in armonia con la sua interiorità per dare serenità e sintonia anche alla mente.


Problemi di coppia a chi rivolgersi

A chi rivolgersi quando sorgono problemi di coppia? E’ sempre un quesito difficile perché non si sa cosa fare e l’ansia è molto forte.
In presenza di un rapporto di coppia in crisi, la terapia di coppia risulta sempre molto utile, e per questo è utile rivolgersi ad un psicologo psicoterapeuta.

La terapia di coppia dà la possibilità di esporre davanti a un terzo alcune problematiche che, se contenute nella sola intimità, tenderebbero a stratificarsi e ad aggravarsi.

La coppia è una realtà dove convivono differenze di vario genere ed evolve trasformandosi sia nella vita affettiva sia relazionale.

La sessualità di una coppia, può essere migliorata attraverso indicazioni e consigli, ed è trattata dal terapeuta come un comune sintomo.
E’ considerata un mezzo molto utile per le incomprensioni di coppia sedimentate in un rapporto e, al contempo, nelle singole individualità.

La relazione di coppia nel tempo cambia e questo può portare disagio perché non sempre i cambiamenti sono capiti dal partner.
Spesso pensiamo che le incomprensioni di coppia possono essere aggiustate con l’impegno e la buona volontà ma non sempre è così semplice e tutto si può cronicizzare.

La terapia di coppia a Padova può far emergere conflitti di coppia che portano spesso a incomprensioni e aggressività e il terapeuta aiuta a recuperare un rapporto in crisi.
Il terapeuta individua con la coppia quale percorso fare e quali sono gli obiettivi da raggiungere insieme.

I due partner impareranno a gestire la loro coppia diversamente mettendo in discussione i vari problemi senza cadere nell’aggressività e nelle colpe reciproche.

La terapia di coppia diventa fondamentale quando ci sono problemi sessuali che il sessuologo, attraverso mansioni che i partner eseguono a casa, può aiutarli a risolvere.


Bibliografia

  • Andolfi M., La crisi della coppia. Una prospettiva sistemico-relazionale, Cortina, Milano 1999.
  • Pasini W., La vita a due, Mondadori, Milano 2004
  • Friedan B., La mistica della femminilità, Edizioni di Comunità, Milano, 1976
  • Pasini W., A che serve la coppia, Mondadori, Milano 1995
  • Pasini W., Volersi bene, volersi male, Mondadori, Milano 1993
  • Saraceno C., Coppie e famiglie, Feltrinelli, Milano 2016
  • Manara F., In coppia per amarsi, Sperling & Kupfer, Milano 1996
  • Willi J., La collusione di coppia, Franco Angeli, Milano 2001
  • Bernard C., Schlaffer, Lasciate in pace gli uomini, Feltrinelli, Milano 1991


Hai bisogno di una consulenza?

Contattami

Dott.ssa Serenella Salomoni Psicologa Padova, psicoterapeuta Padova, sessuologa e terapia di coppia a Padova.